La trattazione è suddivisa su due livelli principali di indagine: nel primo comparto, vengono illustrati i caratteri di aziendalità delle organizzazioni non profit riconducibili alle differenti teorie interpretative ai fini di rappresentazione anche gestionale delle casistiche nell’ordinamento interno.

Rilievo particolare riveste la trattazione degli aspetti contabili, con l’obiettivo di ricondurre i medesimi alla più generale definizione di formazione del bilancio della fattispecie diretta.

In altra sezione si illustra la disciplina tributaria, avendo riguardo ai criteri di individuazione e qualificazione dei caratteri distintivi della soggettività impositiva nel corpus delle specifiche norme di riferimento, che stante la presenza di uno speciale ambito, presenta particolari criticità, tra cui la necessità di verificare la possibilità di determinare in maniera peculiare il reddito imponibile.

Il volume si conclude con alcuni richiami introduttivi sull’evoluzione dell’approccio strategico del sistema organizzativo no-profit, nell’ottica di esaminare i fattori di cambiamento influenti sulla logica e sui metodi di pianificazione di tale realtà.